Dolce Star Bene

Insert title

Insert a subtitle

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 

Insert title

Insert a subtitle

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 

Insert title

Insert a subtitle

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 

    facebook
    pinterest
    instagram

    Insert title

    Insert a subtitle

    Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 

    Insert title

    Insert a subtitle

    Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 

    Insert title

    Insert a subtitle

    Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 

    Insert title

    Insert a subtitle

    Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
    09/05/2018, 23:24

    senza zucchero, senza lattosio



    TARTELLETTE-INTEGRALI-CON-CREMA-PASTICCERA-PROFUMATA-AL-LIMONE--E-FRAGOLE--PREPARATE-PER-LA-TRASMISSIONE-TADA’-SU-RTV38
    TARTELLETTE-INTEGRALI-CON-CREMA-PASTICCERA-PROFUMATA-AL-LIMONE--E-FRAGOLE--PREPARATE-PER-LA-TRASMISSIONE-TADA’-SU-RTV38
    TARTELLETTE-INTEGRALI-CON-CREMA-PASTICCERA-PROFUMATA-AL-LIMONE--E-FRAGOLE--PREPARATE-PER-LA-TRASMISSIONE-TADA’-SU-RTV38
    TARTELLETTE-INTEGRALI-CON-CREMA-PASTICCERA-PROFUMATA-AL-LIMONE--E-FRAGOLE--PREPARATE-PER-LA-TRASMISSIONE-TADA’-SU-RTV38


     TARTELLETTE INTEGRALI CON CREMA PASTICCERA PROFUMATA AL LIMONE E FRAGOLE



    L’idea di questa ricetta è nata per presentarla alla trasmissione  Tadà! in onda su RTV38 
    Siccome la puntata andava in onda il 4 di maggio, mese delle fragole e della festa della mamma, ho voluto omaggiare le mamme con il colore rosso delle fragole, che ho usato per decorare  queste tartellette senza zucchero.

    La ricetta è basica e può essere usata per realizzare indifferentemente sia queste tartellette monoporzione che delle tartellette mignon, sia per crostate di frutta.

    La pasta  frolla è realizzata utilizzando il fruttosio, che ha un potere dolcificante pari a una volta e mezzo quello dello zucchero semolato, quindi si può usare in quantità ridotte ed in questo modo si riducono anche le calorie.
    Ho voluto usare anche un’altra accortezza, al fine di rendere questa frolla più  leggera: al posto del burro tradizionale, il classico che si compra al super, che contiene l’82% di materia grassa, ho usato un burro che ha un ridotto contenuto di colesterolo:  addirittura dell’ 87% !! Mica male come "aiutino" per la nostra salute!!
    In caso di intolleranza al lattosio, ovviamente, invece del burro normale o a basso contenuto di colesterolo  si dovrà utilizzare un burro delattosato.

    La crema pasticcera  è dolcificata con stevia (zero calorie)  perciò ha un ridotto apporto di calorie sia per la mancanza di zucchero  ma anche perchè ho ridotto fortemente il contenuto di grassi: ho usato poche uova e poi ho scelto di usare il latte parzialmente scremato, che è più magro del latte intero solitamente usato per la crema.
    Per contrastare l’intolleranza al lattosio, ho usato il latte delattosato parzialmente scremato.

    Dedicate a tutte le mamme.... ecco a te la ricetta per queste tartellette molto light!

    Per vedere la realizzazione di questa ricetta durante la puntata di Tadà  del 4 Maggio 2018, guarda il video a partire dal minuto n.59

    Per realizzarle ti servono:

    Ingredienti per la pasta frollaintegrale al fruttosio : dose per 12 tartellette

    125 g. di burro a basso contenuto dicolesterolo 
    65 g. di fruttosio 
    1 uovo 
    1 pizzico di sale
    aromi: a piacere, suggerisco vanigliae arancio 
    220 g, di farina integrale difrumento 
    30 g. di farina integrale di riso
    Un pizzico di lievito chimico   

    Procedimento: 

    Impastare la frolla con metodo classico,seguendo l’ordine degli ingredienti.
    Iniziare quindi ad amalgamare il burro con il fruttosio, aggiungere poi gli aromi e l’uovo, quando è tutto bene amalgamato, inserire le farine con il pizzico di lievito ed impastare solo il tempo di fare assorbire la farina.
    Formare una palla, appiattirla e porla a raffreddare infrigo per almeno un paio d’ore.
    Stendere la frolla rassodata con un matterello fino  allo spessore di 4 mm.
    Coppare contagliapasta tondo, rivestire gli stampi delle tartellette precedentementeimburrati e rimettere in frigo per 1 h. ca.
    Procedere alla cottura in biancodopo aver forato bene il fondo delle tartellette con i rebbi di una forchetta  
    Cottura delle tartellette:  12minuti a 180° in forno statico, 160°/165° in forno ventilato  


    Ingredienti per la Crema Pasticceraalla stevia profumata al Limone  

    300 grammi di lattedelattosato parzialmente scremato 
    20 grammi di stevia inpolvere 
    15 grammi di amido dimais 
    15 grammi di farina difrumento tipo 1 (o tipo 00) 
    2 tuorli 
    1 limone piccolo bio,non trattato, scorza e succo      

    Procedimento:  

    Mettere il latte abollire sul fuoco, lasciandone un poco da parte freddo. 
    Mettere la stevia e lascorza di limone nel latte e nel frattempo a parte, in una piccola ciotola, mescolarebene le polveri (farine e maizena) con una frusta.Stemperare le polvericon il latte freddo tenuto da parte. 
    Unire quindi i 2 tuorlie formare una pastella. 
    Quando il latte èarrivato ad ebollizione stemperare la pastella con poco latte caldo, infineunire tutta la pastella al latte sul fuoco. 
    Mescolare bene econtinuamente con una frusta fino a che la crema si sia completamenteaddensata. 
    Una volta fuori dalfuoco, togliere le scorze di limone ed aggiungere il succo filtrato dai semi. 
    Raffreddare velocementeponendo la pentola in una ciotola piena di acqua  fredda oppure acqua e ghiaccio, dopodichèversare in un recipiente precedentemente raffreddato, coprire con pellicola acontatto e porre in frigo a raffreddare. 


    Per lafinitura: 
    3 cucchiai di confettura di fragole senza zucchero
    Fragole q.b. 
    Gelatina di albicocche q.b.  
      

    Composizionedelle tartellette: 
    Stendere un sottile velodi marmellata di fragole sul fondo della tartellette.
    Riempire le tartelletteben fredde con la crema pasticcera al limone, aiutandosi con una sac-a-poche 
    Lavare bene ed asciugarele fragole, tagliarle a metà e sistemarle sulla crema.Spennellare le fragolecon gelatina d’albicocche oppure marmellata di fragole e mantenere in frigofino al momento di gustarle   


    10/03/2018, 17:48

    senza burro, senza latticini



    TORTA-DI-CAROTE,-MELE-E-FIOCCHI-D’AVENA-----------------Realizzata-per-la-puntata-n.-46-di--"Ma-che-Bontà-"-su-Teleregione-Toscana
    TORTA-DI-CAROTE,-MELE-E-FIOCCHI-D’AVENA-----------------Realizzata-per-la-puntata-n.-46-di--"Ma-che-Bontà-"-su-Teleregione-Toscana


     TORTA DI CAROTE, MELE E FIOCCHI D’AVENA Realizzata per la puntata n. 46 di Ma che Bontà, in onda su Teleregione Toscana – canale 86 – 8/03/2018)



    Per la seconda volta in Tv. 
    Quando mi ha chiamato l’ideatrice e conduttrice di Ma cheBontà, Angela Label, e mi ha proposto di tornare in tv, ero titubante: non soin quale modo ero riuscita (più o meno) a superare la mia paura delletelecamere la volta precedente, sarei riuscita a farlo ancora? 
    Una nuova sfida,e difficilmente io resisto alle sfide con me stessa. 
    Angela mi stava dando la possibilità di cucinare per unaprofessionista naturopata e questa idea mi allettava: c’è molto di naturalenella mia pasticceria, soprattutto quando in estate riesco a raccogliere fiorie frutti dal mio giardino o dal mio orticello...e alla fine ho accettato volentieri.

    Ho pensato di proporre questa ricetta poiché è ricca dialimenti naturali ed integri, ho usato una delle farine che prediligo, laintegrale GranPrato, ed ho sperimentato un nuovo tipo di zucchero di cannaintegrale, addizionato di stevia, che ne riduce le calorie senza modificarne ilgusto e la dolcezza. 
    Il tutto accompagnato da alimenti vivi, come le mele, lecarote e il limone, dai fiocchi di avena, che aumentano il contenuto difibre, dando pure sapore e croccantezza, e da una spruzzata di curcuma, che aggiunge non solo colore ma anche le sue proprietà antinfiammatorie ed antibatteriche.
    In trasmissione ho voluto proporre anche  alcune preparazioni di mia produzione: la gelatina di stevia per dare iltocco lucido finale al dolce ed il falso miele di tarassaco (autoprodotto con i fioridi tarassaco raccolti nel mio giardino) che ho usato per addolcire e profumarela panna montata di accompagnamento al dolce.

    Questa è una torta davvero "strategica": puoi proporla talquale, a fette, per colazione o merenda, accompagnata da thè o caffè, così come puoi accompagnarla da panna montata ocrema pasticcera light, per un dessert leggero a fine pasto.
    O, infine, puoi cuocerla in piccoli stampi  monoporzione per utilizzarla come snack allavoro o come merendina a scuola.  
    Per qualsiasi momento della giornata ed in qualsiasi formato tu la preferisca,  prova a realizzarla!!  

     
    TORTA DI CAROTE, MELE EFIOCCHI D’AVENA 

    (Realizzata per lapuntata n. 46 di Ma che Bontà, in onda su Teleregione Toscana - canale 86 -8/03/2018) 

    Se vuoi vedere come èstata realizzata in trasmissione, clicca qui  

    INGREDIENTI 
    per uno stampo da ciambella tipo kugelhopf diam 22 cm. oppure per 12/14 Muffins

    2 uova intere + 2 albumi 
    150 g. Zuccherointegrale di canna (normale o  del tipo addizionato di stevia)
    100 g. Olio di mais 
    Il succo di ½ limone 
    160 g. Farina integrale 
    1 bustina lievito perdolci 
    30 g. fiocchi d’avenatritati grossolanamente 
    100 g. carotegrattugiate o tritate nel mixer 
    50 g. mele tagliate apezzetti 
    1 pizzico  di sale½ cucchiaino di curcuma   

    PROCEDIMENTO 
    Setacciare il lievito sulla farina integrale.
    Montare a neve glialbumi con metà dello zucchero di canna. 
    Montare a parte le uovaintere con la restante metà dello zucchero ed il pizzico di sale. 
    Unire poi l’olio, il succo del limone, continuando a montare ed  inserendo gradatamente la farina con illievito.
    Unire la polpa di carote e la mela a pezzetti e per ultimi i fiocchi di avena e la curcuma.
    Ungere di olio ed infarinare uno stampo da ciambella oppure degli stampini monoporzione e cuocere in forno preriscaldato come segue:
    Cottura per Torta diam. 22 cm.: 
    in  forno ventilato: 15 min. a 180° poi 8 min. a 170° 
    in forno statico: 25 minuti ca a 175°/180°
    Cottura per monoporzioni: 
    in forno ventilato: per 15 minutia 170° poi 3 minuti a 160°
    in forno statico: 18 minuti a 170°

    Attendere che il dolce sia tiepido prima di sformarlo su una griglia e completare il raffreddamento.

    Finitura: 
    Stempera un paio di cucchiai di marmellata o di gelatina a piacere (albicocche, arance) con un cucchiaio d’acqua calda e spennella completamente il dolce.

    Accompagnamento:  Monta a neve ferma 250 ml. di panna fresca 35% m.g. e addolcisci  a piacere con  miele, stevia o poche gocce di dolcificante liquido.


    21/02/2018, 19:22

    senza zucchero, senza glutine



    TARTELLETTE-AL-CACAO-CON-FARINA-DI-TEFF


     Tartellette al Cacao con Farina di Teff



    Questa è la prima ricetta che ho realizzato per conoscere questa farina. 
    Si tratta di una farina senza glutine, che ha un marcato sentore di nocciola,  un gusto ed un profumo molto gradevoli, che si abbinano benissimo con il cacao.
    L’unico problema è la lavorabilità, poichè la mancanza di glutine va molto a discapito della tenuta dell’impasto, che di conseguenza si tira difficilmente e si strappa piuttosto facilmente.
    Per questo ho accantonato l’idea di farne una crostata, mentre invece piccole pezzature come tartellette o biscotti sono senz’altro più facili da realizzare e permettono di godere di questi splendidi aromi e sentori di nocciola.
    Un consiglio: dopo il raffreddamento, rilavora la frolla e riportala ad una buona elasticità, scaldandola con le mani,  questo piccolo accorgimento renderà più facile stendere la frolla con il matterello.

    TARTELLETTE al CACAO con FARINA DI TEFF Dose per circa 15 tartellette

    Ingredienti per la frolla alMaltitolo con farina di Teff 

    140 g. di burro 
    80 g. di maltitolo 
    1 uovo intero + 1 tuorlo 
    160 g. di farina di Teff integrale 
    20 g. di fecola di patate 
    10 g. di cacao amaro senza glutine 
    Aromi: vaniglia, scorza grattugiatadi arancio.  

    Procedimento: 
    Per questa piccola dose si puòimpastare tutto in ciotola con una spatola, senza "disturbare" laplanetaria.
    Per questa e per dosi più grandi procedere ad impastare con il procedimento classico, unendo nell’ordine: 
    burro e zucchero, fino a formare unacrema, 
    poi unire le uova,  
    gli aromi,cioè la vaniglia, la scorza d’arancia, 
    per ultima unire le farina di teff e lafecola. 
    lavorando solo il tempo strettamentenecessario ad incorporare le farine all’impasto, senza lavorarlo troppo,altrimenti il biscotto  risulta menofriabile. 
     
    Dopo aver formato un panetto con la frolla, porlo a raffreddare per almeno un’ora in frigo. 
    Si può tenere anche più a lungo, ma occorre considerare che questo impasto si tira con difficoltà pertanto meno freddo e rigido sarà l’impasto, più facile sarà tirarlo col matterello.

    Tirare quindi la frolla fuori dal frigo, rilavorarla leggermente per renderla plastica e stendere l’impasto allospessore di 3 max 4 mm.   

    Coppare con tagliapasta di misura adatta per rivestire gli stampini per tartellette,  ed adagiare la frolla negli stampini, precedentemente imburrati o unti ed infarinati.

    Riempire le tartellette a piacere,con crema o confettura senza zucchero. 
    La mia proposta è: marmellatad’arance senza zucchero e un gheriglio di noce

    Cuocere infine le tartellettefarcite in forno ventilato, preriscaldato a 180°C,  per 14 minuti.

    Spennellare con gelatina neutra per lucidare.

    Un’ottima variante ed alternativa di gusto, che ben si abbina con questa frolla è 
    la Crema pasticciera senza zucchero e senza glutine, con o senza zenzero, a piacere. ( trovi la ricetta qui ).

    Puoi riempire le tartellette con crema pasticcera e poi procedere come sopra indicato, aumentando di un paio di minuti i tempi di cottura.
     


    1239
    Create a website